Coltivare un Pomodoro sarà come avere una Mercedes…

COLTIVARE UN POMODORO SARA’ COME AVERE UNA MERCEDES
(26 OTTOBRE 2011)

__DAL BLOG WP DI “OrgogliosaMenteScemo”__ http://mbj1.wordpress.com/
Che io odi le multinazionali credo che ormai non solo sia risaputo ma lo abbiano compreso anche gli Alieni e questa cosa me le fa odiare ancora di più.
Abbiamo di fronte gente che si arroga il diritto di depositare il brevetto sulla materia vivente naturale quale può essere una patata, un pomodoro, una mucca e via discorrendo.
Non sto parlando di prodotti geneticamente modificati che sono frutto di aberrazioni mentali di laboratorio, no, sto parlando di tutto ciò che la natura ha creato e continua a creare.
Hanno provato e continuano a provare con le erbe medicinali, già la tanto famigerata omeopatia e fitoterapia che tanto toglie alle multinazionali farmaceutiche ed ora ci provano anche con quello che è, a rigor di logica, patrimonio dell’intera umanità.
L’Epo (European Patents Office, l’ufficio brevetti europeo) ha intenzione di annullare il ricorso contro le multinazionali riguardo il brevetto su alcuni generi alimentari di comune uso e di naturale crescita spontanea. Si parte con broccoli, pomodori, patate e così via. Una persona che volesse coltivare quanto sopra dovrà pagare una Royalty alla multinazionale detentrice del brevetto! Che tu sia azienda o campagnolo a loro non interesserà nulla. Dovrai pagare per un qualcosa che il Creatore ti ha dato gratis e che qualche mente davvero ignobile (avrei altri termini da usare ma preferisco non abbassarmi ai loro livelli) ha deciso di porvi il proprio marchio di fabbrica.
Le principali multinazionali agroalimentari sono quelle che come partners nei loro loschi affari hanno le loro gemelle farmaceutiche.
La Monsanto è una di queste, ma potrei citarne altre come la Bayer, la Basf e la Dupont (l’elenco è quanto di più inimmaginabile potreste pensare). Queste multinazionali porranno il loro marchio sui pomodori e se tu pincopallino qualunque vorrai piantare pomodori dovrai pagare a loro il diritto di farlo. Sì parlo di diritto perché fino a prova contraria ciò che la natura ci da è patrimonio mondiale e tutti abbiamo il sacrosanto diritto di utilizzarla senza pagare Royalty a tizio e a caio, se mai uno dovrebbe pagare il Creatore per tutto questo ben di Dio!
Perché ho citato la Monsanto? Perché tutto quello di ignobile, antietico ed antiumanitario esiste al mondo lei lo rappresenta appieno!
Se la conosci, la eviti. Come ti terresti a debita distanza da tutto ciò che non solo produrrebbero, ma registrerebbero a loro nome la Bayer e sorelle. Non c’è nulla di naturale in una multinazionale agroalimentare con spiccate tendenze all’uso di sostanze nocive per sperimentazioni farmacologiche e produzioni chimiche.
Che pomodori pianteremo? All’apparenza del tutto naturali ma quanto realmente tali? Ci sarà da fidarsi?
Oltre il danno anche la beffa? Probabile, anche perché sono multinazionali che non si fermano davanti a nulla pur di avere i loro sporchi profitti.
3/4 del mondo muore di fame e loro cosa fanno? Danno il colpo di grazia a quelle economie basate sull’agricoltura (praticamente tutti i 3/4 del sopra mondo citato). Dire immorale è poco.
Quando tocco certi argomenti lo faccio con cognizione di causa e se dico che ci sarà realmente da preoccuparsi è perché è vero.
Ma non odio solo loro, al loro pari se non di più odio quelli preposti a dire NO che il più delle volte invece sembrano messi lì solo per dire Sì. Per non parlare delle Corporations che sono messe lì per tutelare gli azionisti e che fanno di tutto a finché una multinazionale abbia lunga vita e solidi guadagni.
C’è tutto un mondo dietro che la maggior parte delle persone non conosce perché ovviamente si vive in un mondo in cui le notizie vere è meglio non darle.
La domanda che mi sono sempre posto è stata perennemente una sola: “Ma questa gente, ha figli?” Purtroppo le risposte che mi vengono in mente sono orrorifiche:
1- Sì ma non gliene frega nulla sino a quando non vengono toccate di persona.
2- No e non gliene frega nulla sino a quando non vengono toccate di persona.
Morale della favola è gente senza scrupoli. E noi dobbiamo affidare la nostra esistenza a queste menti?
Minkia, preferisco morire di fame, veramente!!!

Per chi sospetta la mia insana pazzia lascio di seguito qualcosa che vi farà riflettere tutti, perché il mondo non sta andando a puttane, no, le puttane stanno già riscuotendo le prestazioni fatte!

La conoscenza è un diritto ed un dovere di tutti, nessuno escluso ed Internet è garanzia di democrazia, almeno riguardo le notizie!

Cammino Verso La Speranza e La Pace

 

 

 

Dio, dammi la Serenità

di accettare le cose

che non posso cambiare,

il coraggio di cambiare

le cose che posso

e la saggezza per capire la differenza.

Vivendo ogni giorno la Vita,

godendo ogni momento,

accettando la fatica

come cammino verso la Pace,

prendendo questo mondo così com’è

e non come io lo vorrei.

Credendo che ogni cosa sarà da Te

resa giusta

se mi abbandonerò alla tua volontà,

così che io possa vivere

ragionevolmente sereno in questa Vita,

ed estremamente felice con Te

per sempre nella prossima.

 

(Preghiera Cherokee)